Tecnologia

Tecnologia

Rivestimento

La superiorità dei prodotti si costruisce su solide base

Lo studio costante delle ultime tendenze di mercato e la volontà di rimanere leader nel settore del rivestimento dell’acciaio ci spingono ad un continuo processo di aggiornamento sia dei materiali che delle linee di produzione progettate da LAMTECH, il polo tecnologico di Lampre.

Siamo infatti l’unica realtà produttrice di laminati prerivestiti che studia e progetta al proprio interno le tecnologie di rivestimento del metallo. In Lampre vengono ideate le formulazioni dei rivestimenti protettivi con una particolare attenzione all’aspetto decorativo, con l’obiettivo di ottenere i migliori risultati tecnici, economici ed estetici.

Non forniamo prodotti convenzionali, non utilizziamo sistemi di rivestimento standard.

La nostra tecnologia coil coating presenta perciò elementi di unicità, che consentono la realizzazione di prodotti altamente sofisticati.

Le linee di rivestimento di Lampre sono molto sofisticate e complesse; nonostante ciò il concetto del coil coating è semplice: esso si basa sull’idea che è molto più semplice, efficace ed economico sgrassare, pretrattare chimicamente e rivestire una superficie piana continua piuttosto che forme irregolari.

Ogni metallo laminato è rivestito in vari modi allo scopo sia di proteggerlo che di decorarlo.
I nostri clienti hanno così la facoltà di scegliere un materiale le cui proprietà corrispondono esattamente ai suoi criteri di fabbricazione in termini di spessore, colore, struttura e prestazioni.

Gli impianti processano laminati metallici aventi le seguenti caratteristiche:

SPESSORE DEL LAMINATO da 0.3 mm. fino a 2 mm.
VELOCITA’ da 30 a 80 m/min.
LARGHEZZA fino a 1500 mm.

Lampre dispone di due tipi di processo:

* Rivestimento tramite film di varia natura
* Rivestimento tramite vernici liquide

Nonostante esistano differenze e peculiarità tipiche di ogni impianto, la sequenza operativa del processo di rivestimento è comune alle varie linee:

1. Svolgitura del coil

La parte finale del rotolo viene unita alla parte iniziale del rotolo successivo tramite una giunzione, mentre un tension-leveller migliora le caratteristiche di planarità del nastro.

2. Pulizia

Il nastro d’acciaio viene pulito, eliminando dalla sua superficie l’olio precedentemente applicato alfine di prevenire fenomeni di corrosione.

3. Pretrattamento

Il nastro d’acciaio viene pulito, eliminando dalla sua superficie l’olio precedentemente applicato al fine di prevenire fenomeni di corrosione.
Il processo di pretrattamento comprende uno sgrassaggio alcalino, atto a rimuovere gli oli ossidi presenti, seguito da una fosfatazione chimica . Il nastro viene poi risciacquato e sottoposto a passivazione.

4. Rivestimento

Dopo l’asciugatura il nostro passa attraverso la testa verniciante che applica la prima mano di primer, vernice o adesivo su una o due facce del nastro.
Il nastro passa in seguito nel primo forno dove avviene la polimerizzazione e quindi raffreddato, prima con aria poi con acqua.

Passa successivamente attraverso la seconda testa verniciante che applica la mano di finitura sulla faccia superiore. Entra in forno e, dopo la polimerizzazione del film di vernice applicato, il nastro viene raffreddato come in precedenza.
Se il rivestimento richiesto è a film, quest’ultimo viene applicato prima del raffreddamento tramite una calandra di accoppiamento.

I tempi di passaggio del nastro nel forno variano da 10 a 60 sec. e le temperature del metallo da 150 a 250 °C.

5. Ispezione e Avvolgimento

Il nastro, dopo essere passato nell’accumulatore di uscita, viene controllato sia visualmente che con sistemi automatici al fine di controllare l’esatta esecuzione della produzione.
Se richiesto dal cliente, può essere applicato un film protettivo, quale ulteriore protezione
temporanea della superficie prerivestita.

In quest’ultima fase vengono prelevati i campioni per i successivi collaudi di laboratorio.